Museo di Storia
Contadina
           
  I bambini
L’infanzia era un tempo assai breve nella famiglia contadina.
I bambini, anche durante i pochi anni di scuola, aiutavano i genitori nel lavoro dei campi, custodivano gli animali, li conducevano al pascolo, li accudivano nella stalla. Appena possibile, naturalmente, giocavano. I giocattoli erano pochi e per lo più fabbricati in casa come la bambola di pezza (pipine), la palla di stracci (bale), la trottola (gurli), la lippa (pindul pandul); innumerevoli invece erano i giochi di gruppo che utilizzavano ciò che si trovava in casa e in natura, dai bottoni, ai sassi, ai pezzi di legno e i giochi di abilità e di coraggio, esclusivamente maschili. Diventava gioco anche pulire le catene del focolare, durante la Settimana Santa, trascinate vociando per le strade del paese, o sostituire il suono delle campane con i frastuoni del batacchio (batècul) e della raganella (scràcjule, scaràsule).
     
 gli oggetti